Ministero per i beni e le attivita' culturali e per il turismo-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Archivi degli Architetti

 
Cerca nel Portale
 

Le biografie si articolano in due pagine. Nella prima è presente il profilo biografico dell'architetto e una bibliografia essenziale. Nella seconda pagina compare invece l'elenco dei progetti principali del biografato e, in particolare, sono evidenziati quelli corredati da una scheda con relative immagini, le quali, quindi, possono essere visualizzate. Per reperire le biografie degli architetti associati a studi di architettura, consultare l'elenco alfabetico sotto la lettera S.

 
 
  • DANIELLI, Sergio

    DANIELLI, Sergio

    Fermo 6 agosto 1930 - Sant'Elpidio a Mare (FM) 5 settembre 2011

    Compiuti gli studi classici nella nativa Fermo, si iscrive alla Facoltà di Architettura di Roma dove si laurea nel 1953; l'anno successivo è iscritto all'Albo degli Architetti delle Marche poi all'Albo degli Architetti di Ascoli Piceno, infine dal 2004 all'Ordine degli Architetti di Roma. Svolge i primi anni di attività in collaborazione con l'ingegnere A. Meloni con il quale redige vari progetti soprattutto a carattere residenziale privato e tutti localizzati a Rieti e provincia; la collaborazione con Meloni si protrarrà fino all'inizio degli anni '60 con le prime esperienze progettuali in campo urbanistico.
  • DARDI, Costantino

    DARDI, Costantino

    Cervignano del Friuli (UD) 1936 - Tivoli (RM) 1991

    Si forma alla scuola veneziana in un periodo di vivace dibattito e di ricerca imperniata sull'analisi urbana. Teorico della progettazione, la sua architettura si distingue per un linguaggio formale e compositivo assolutamente personale, che si ispira a figure geometriche elementari e alla ricerca sul rapporto tra i solidi platonici espressa in schemi configurativi che lui stesso definisce «semplici lineari» o «complessi». Allievo di Giuseppe Samonà, subito dopo la laurea all'attività progettuale affianca l'insegnamento prima a Venezia e poi a Roma. Partecipa a numerosi progetti di concorso tra i quali quello per il Museo della Resistenza nella Risiera di San Sabba, Trieste (1966-1968), per un nuovo Palazzo per uffici della Camera dei Deputati (1966-67), per il padiglione italiano all'Esposizione universale di Osaka (1968).
  • D'ARONCO, Raimondo

    D'ARONCO, Raimondo

    Gemona del Friuli (UD) 1857 - Sanremo (IM) 1932

    Figlio di un impresario, dopo l'apprendistato a Graz si laurea in Disegno architettonico all'Accademia di Venezia, nel 1880. Le sue prime opere denunciano l'influenza degli stili storicisti e del neo-medievalismo di Viollet le Duc; aggiudicatosi nel 1884 la medaglia d'argento al concorso per il monumento a Vittorio Emanuele II a Roma, nel 1893 si trasferisce in Turchia dove viene nominato architetto di Stato e dove cura il restauro di numerosi edifici storici, fra cui la basilica di Santa Sofia a Costantinopoli e il Gran Bazar.
Risultati:31-33 di 132
< 7 8 9 10
11
12 13 14 15 16 >