Ministero per i beni e le attivita' culturali e per il turismo-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Archivi degli Architetti

 
Cerca nel Portale
 

Le biografie si articolano in due pagine. Nella prima è presente il profilo biografico dell'architetto e una bibliografia essenziale. Nella seconda pagina compare invece l'elenco dei progetti principali del biografato e, in particolare, sono evidenziati quelli corredati da una scheda con relative immagini, le quali, quindi, possono essere visualizzate. Per reperire le biografie degli architetti associati a studi di architettura, consultare l'elenco alfabetico sotto la lettera S.

 
 
  • VALENTE, Antonio

    VALENTE, Antonio

    Formatosi dapprima a Roma, frequenta l'ambiente delle avanguardie artistiche e letterarie, trascorrendo diversi anni a Parigi dove realizza le scene di alcuni spettacoli d'avanguardia, poi a Berlino, dove approfondisce lo studio della scenotecnica e dell'illuminotecnica. Torna in Italia nel 1923, si laurea alla Scuola superiore d'Architettura di Roma e partecipa ai movimenti artistici d'avanguardia, dedicandosi alle sue poliedriche attività di scenografo, costumista, scenotecnico, illuminotecnico, nonché di architetto e progettista di sale, teatri e studi cinematografici.
  • VALLE, Cesare

    VALLE, Cesare

    Talento deciso per l'architettura, vocazione all'insegnamento, predisposizione naturale verso i temi urbanistici, ma soprattutto invincibile coinvolgimento nei programmi, nell'urgenza di risolvere i problemi: la vicenda di Cesare Valle è calamitata tra queste diverse opzioni. Laureatosi con lode nel 1924 in Architettura civile al R. Istituto superiore di Ingegneria di Roma, Valle inizia immediatamente la carriera universitaria come assistente di Gustavo Giovannoni, che di quella facoltà era personalità di spicco. Contemporaneamente decolla il suo lavoro professionale, all'interno degli uffici tecnici del Governatorato.
  • VIGANÒ, Vittoriano

    VIGANÒ, Vittoriano

    Nato a Milano il 14 dicembre 1919, Vittoriano Viganò consegue la laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano nel 1944. Al termine del conflitto svolge un periodo di apprendistato presso gli studi dei BBPR e di Giò Ponti; tra il 1946 e il 1947 frequenta il corso di perfezionamento per costruzioni in cemento armato tenuto da Arturo Danusso. Nel 1947 apre il proprio studio professionale in corso di Porta Vigentina, a Milano, indirizzando i suoi interessi verso più filoni disciplinari, dal disegno del prodotto industriale all'architettura degli interni e all'allestimento, dell'architettura all'urbanistica.
  • VITTORINI, Marcello

    VITTORINI, Marcello

    Nasce a l'Aquila nel 1927 dove vive fino al 1944, anno in cui si trasferisce a Roma. Subito dopo la laurea in Ingegneria (1949) inizia un'intensa attività di pianificazione urbana e territoriale, di progettazione, di didattica e di ricerca, affiancata a quella di tecnico della pubblica amministrazione. Attua una urbanistica profondamente riformatrice, dalle forti connotazioni politiche e dal notevole respiro culturale, basata sulla tutela del territorio e sul suo uso sociale. Partecipa attivamente al dibattito sulle tematiche che riguardano la pianificazione territoriale, gli standard urbanistici, la difesa della natura, il problema della casa, l'importanza della prefabbricazione.