Ministero per i beni e le attivita' culturali e per il turismo-Direzione generale archivi

 
Servizio Archivistico Nazionale
 

Archivi degli Architetti

 
Cerca nel Portale
 

Matera, Villaggio rurale La Martella, Federico Gorio, 1952

 
 Villaggio rurale La Martella, progettato dall\'architetto Federico Gorio insieme a Ludovico Quaroni, Piero Maria Lugli, Luigi Agati, Michele Valori, Matera 1952. Prospettiva (Accademia nazionale di San Luca, Fondo Federico Gorio)

Villaggio rurale La Martella, progettato dall'architetto Federico Gorio insieme a Ludovico Quaroni, Piero Maria Lugli, Luigi Agati, Michele Valori, Matera 1952. Prospettiva (Accademia nazionale di San Luca, Fondo Federico Gorio)

 
 

Autore:  Federico Gorio

Collaboratori:  Ludovico Quaroni, Piero Maria Lugli, Luigi Agati, Michele Valori

Conclusa l'esperienza del Tiburtino, Gorio affronta il nuovo tema di un villaggio rurale La Martella, ideato per accogliere gli abitanti dei Sassi di Matera che, per motivi igienico-sanitari, da quel sito malsano dovevano essere trasferiti, portando con loro un bagaglio di storia di migliaia di anni.
Grazie alla sua forte sensibilità si cala immediatamente nel tema, contrassegnato da profonde problematiche umane e sociologiche, assumendo un atteggiamento di estremo rispetto del patrimonio culturale di quegli abitanti. La sua preoccupazione sarà tutta tesa a non distruggere la coerenza, la solidità interiore e le tradizioni di quella comunità contadina.
La soluzione progettuale adottata è stata giudicata d’avanguardia perché tesa a risolvere il problema residenza-lavoro mediante l'inserimento, in un programma più vasto di ridistribuzione degli insediamenti nel quadro della legge stralcio per la riforma agraria, con la proposta di una nuova struttura urbana a carattere rurale, tenendo conto delle esigenze organizzative delle comunità agricole. Abbandonando gli schemi razionalisti a favore di una composizione libera da canoni geometrici, Gorio soddisfa le esigenze sia materiali che psicologiche degli abitanti, predisponendo nel moderno ambiente un legame con le consuetudini, con l'habitus e con la tradizione dell’individuo e della società contadina materana.
 

 
 
 Villaggio rurale La Martella, progettato dall\'architetto Federico Gorio insieme a Ludovico Quaroni, Piero Maria Lugli, Luigi Agati, Michele Valori, Matera 1952. Planimetria generale dell\'intervento (Accademia nazionale di San Luca, Fondo Federico Gorio)

Villaggio rurale La Martella, progettato dall'architetto Federico Gorio insieme a Ludovico Quaroni, Piero Maria Lugli, Luigi Agati, Michele Valori, Matera 1952. Planimetria generale dell'intervento (Accademia nazionale di San Luca, Fondo Federico Gorio)

 
 

Archivio del progetto
Fondo "Federico Gorio"/ Archivio del Moderno e del Contemporaneo - Accademia Nazionale di San Luca, Roma, dove sono conservati gli elaborati grafici di progetto: dagli schizzi iniziali ai disegni esecutivi e le fotografie del cantiere nelle varie fasi di realizzazione.

Bibliografia
F. Gorio, Il villaggio La Martella a Matera, Roma, Apollon, 1953
F. Gorio, Il Villaggio La Martella. Autocritica, in «Casabella», 1954, 200, alle pp.3 1-38
L. Piccinato, Matera, i Sassi, i nuovi borghi e il P.R., in «Urbanistica», 15/16, pp. 142-151
Appendice in Enciclopedia Treccani, s. v. Urbanistica
F.(iorenza) Gorio, F. Gorio. Analisi di un percorso progettuale dalla triplice valenza urbanistica, architettonica e tecnologica. Un'architettura essenziale profondamente legata alle esigenze dell'uomo, in «AR», 2006, 64/06, marzo-aprile
F.(iorenza) Gorio, Ricordando Federico Gorio, in «Linee del DAU», 2011 (rivista del Dipartimento di Architettura e Urbanistica)
F. Bilò - E. Vadini, Matera e Adriano Olivetti : conversazioni con Albino Sacco e Leonardo Sacco. Con una testimonianza inedita di Friedrich G. Friedmann raccolta da Laura Olivetti, Roma, Fondazione Adriano Olivetti, 2013